Questa discussione è chiusa

Creatures of Darkness | Urban Fantasy
#1

Creatures of Darkness
Trama del GDR



Black Haze. Ne hai mai sentito parlare? No? È un'organizzazione criminale, la cui sede è New York. Magari ti chiederai cosa ti serve saperlo, perché la Hunter Association si preoccupa della criminalità organizzata. Magari penserai che è compito della polizia occuparsene, che noi cacciatori dobbiamo risolvere solo i problemi di origine sovrannaturale. Il punto è proprio questo: Black Haze non è un'organizzazione umana. Sembra che sia nata per proteggere le creature sovrannaturali da noi, non che io creda che possa mai aver avuto un proposito così... "nobile", ed è diventata il covo di tutto il male che noi combattiamo. Black Haze raggruppa le creature sovrannaturali, le organizza e le usa per gli scopi più loschi. Mercato nero di armi e artefatti, vendita di droghe e pozioni, rapimenti e schiavitù, sono solo alcune delle sue attività. Se New York era già pericolosa prima della fondazione di questa organizzazione, ora risulta essere una delle città più a rischio di incidenti soprannaturali nel mondo. Black Haze sfrutta gli umani per i suoi scopi, li usa finché sono utili ai suoi scopi poi li getta via. Vende droga e compie rapimenti o assassinii su commissione per aumentare la propria ricchezza e il proprio potere. Anche se un umano volesse avere qualche legame con Black Haze, verrebbe visto dai suoi membri solo come una preda. Le uniche eccezioni sono gli hanyō, coloro che non sono né umani né creature sovrannaturali, né bianco né nero, quei dannati ibridi che non hanno e mai avranno un posto nel mondo. Black Haze li accetta, ma il loro posto nella gerarchia è più o meno lo stesso degli schiavi. Abbiamo utilizzato - e utilizziamo tutt’ora - spie hanyō, ma si sono rivelate ben poco utili: sanno troppo poco per poterci fornire informazioni attendibili e sono troppo incostanti perché ci si possa fidare di loro: spesso il loro sangue sovrannaturale li porta a tradire la Hunter Association e passare al nemico. In effetti, si dice che in Black Haze ci sia un hanyō più rispettato rispetto agli altri, che è riuscito ad ottenere un posto, per quanto labile, nella gerarchia: l’Alchimista, viene chiamato. Personalmente ritengo che questa storia sia troppo simile ad una leggenda metropolitana per essere vera, ma non cambia il fatto che diversi hanyō si siano sentiti spronati ad unirsi all’organizzazione nella speranza di riuscire ad arrivare dove è arrivato questo fantomatico alchimista. Che sia una persona reale o una leggenda, comunque quell’Alchimista fa parte della lista delle creature che dobbiamo catturare o uccidere. Sì, si trova nella stessa lista in cui sono segnati i capi di Black Haze: i sette duchi infernali e l’imperatore, Lucifer. Sorpreso dalla scelta dei termini? Non dovresti: te l’ho detto, Black Haze è l’Inferno. E anche i suoi capi la pensano così.
Questa discussione è chiusa


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)